Oltre ...

Cari bimbi, vi siete mai domandati che cosa c'è dopo la cosa più lontana che vedete?

Che cosa c'è "oltre"?


Dimmi nonno:
– Sei mai andato al fiume? –
– Certo Fabio, molte volte. –
– E’ bello il fiume? –
– Sì caro, è bellissimo, anzi è meraviglioso quando l’acqua è limpida. –

Oltre il fiume Fabio chiede ancora:
– Ma ... oltre il fiume, in quel bosco sei mai andato? –
– Certamente, molte volte, per cercare legna, frutti selvatici e funghi. –
– Nonno, ti piace il bosco? –
– Ah, è davvero bello, in qualsiasi stagione. Mi piace molto andarci, camminare tra le piante e osservare gli animali che vi abitano. –

– Cosa c’è, nonno, oltre il bosco? –
– Oltre il bosco ci sono altre colline. –
– E … oltre quelle colline sai dirmi che cosa c’è? –

Pianura – Oltre le colline c’è una bella pianura. –
– Ci sei mai stato, nonno, là nella pianura? –
– Sì certo, spesso. Ci sono i campi dove si coltivano piante che qui non crescono, ma che servono anche a noi per nutrirci e per tante altre cose. –

– Però … sai dirmi che cosa c’è dopo la pianura? –
– Caro Fabio, oltre la pianura trovi la città. –
– Quella la conosco bene, nonno. A me piace e a te? –
– Abbastanza caro, ma per me è più bello abitare qui. –

Città – Se mai andato, nonno, oltre la città e sai dirmi cosa c’è? –
– Oltre la città puoi trovare ancora pianure e colline, ma la novità importante è che ad un certo punto arrivi al mare! –

Mare – Oh bellissimo, a me piace tanto! … Ma oltre il mare che cosa c’è? –
– Oltre il mare ci sono le isole, piccole e grandi. I mari più grandi si chiamano oceani e le isole più grandi sono i continenti. –
– Ci sei mai stato, nonno? –
Bambini – In qualcuno sì; gli altri li ho visti nei film e alla TV e se ne parla tanto sui libri e sui giornali. Ci vivono tante persone coi loro bei bambini, molto belli anche se nell’aspetto possono sembrare un po’ diversi da te. –

– Dimmi nonno, oltre i continenti che cosa c’è? C’è forse il cielo? –
Montagne – No, Fabio, per arrivare al cielo occorrono le ali. Se, invece, resti sulla terra e continui ad andare avanti, avanti e avanti, potresti tornare sul nostro continente e arrivare là … guarda! –

Il nonno fa voltare Fabio e gli indica le cime delle montagne alle loro spalle:
– Vedi, caro, abbiamo fatto il giro del mondo intero, con la fantasia! –
– Nonno, non vale la pena fare tanta strada per arrivare di nuovo qua. Già ci sono e ci sto bene con te. –
– Anch'io, con te. –

Giro del mondo



G.A.

Ritorno agli altri Racconti



© Copyright Giorgio Altichieri - 09/2014 Tutti i diritti riservati.